BWW Review: SAN MICHELE L'ANGELO DELL'APOCALISSE IL BENE E IL MALE IN SCENA al Teatro Comunale Di Pomezia

BWW Review: SAN MICHELE L'ANGELO DELL'APOCALISSE  IL BENE E IL MALE IN SCENA  al Teatro Comunale Di Pomezia

Dopo il debutto del settembre 2017, torna in scena SAN MICHELE L'ANGELO DELL'APOCALISSE, l'opera musicale di Simone Martino e Lorenzo Cioce con la collaborazione di Padre Gaetano Saracino. Questo allestimento molto essenziale è stato rappresentato nel Teatro Comunale di Pomezia, ricavato nel ginnasio della scuola media locale. Nonostante sia assolutamente da sostenere ed apprezzare il notevole sforzo del Comune di Pomezia nella diffusione della cultura in assenza di spazi dedicati, l'allestimento di quest'opera musicale in questa location ne ha sicuramente sofferto. Sicuramente la sua prossima rappresentazione prevista per il 7 dicembre alla Basilica di San Lorenzo Maggiore a Napoli godrà di uno scenario naturale più consono alla sua maestosità.

Il soggetto ispirato dal Libro dell'Apocalisse riprende le vicende della lotta di San Michele, difensore della volontà divina contro il perfido Lucifero che si ribella al Dio padre per avergli prescelto il principe delle milizie celesti. La narrazione si interseca con la natività del Cristo e l'impossibilità per Lucifero di accettare che il figlio di Dio potesse essergli superiore ed il suo rifiuto di inchinarsi davanti alla Vergine Maria: a San Michele non resta che combattere l'angelo del male e confinarlo negli inferi.

L'opera di una durata contenuta (appena un'ora e mezza) ha il pregio di non cedere ad una svolta "religiosa" che l'avrebbe resa banale soprattutto in questa location dove sarebbe potuta sembrare una recita parrocchiale. Riuscendo a cogliere l'argomento semplicemente come una storia tra buoni e cattivi, senza attribuirgli significati religiosi ci si trova davanti ad un ricco e incisivo spettacolo con musiche di una drammaticità notevole, seppur non eccesiva e arie che lasciano un segno per la loro sontuosità.

Oltre che sulle composizioni quest'opera musicale basa la sua forza sulle voci scelte dal Maestro Martino e dal regista Andrea Palotto a cui va il merito di aver superato le limitazioni di questo spazio con una messa in scena semplice senza però cadere nella dimensione concertistica: tutti gli interpreti hanno dimostrato l'impegno necessario per affrontare non solo la passionalità necessaria a personaggi non facili, ma anche la complessa struttura musicale delle sue arie, con lunghe estensioni e potenti alte note e per questo tutti meritano di essere ricordati:

San Michele è interpretato da Luca Marconi (Notre Dame De Paris, Mimì è una civetta), giovane tenore dalla voce potente che sembra scolpito per questo ruolo. Luca Gaudiano (American Idiot, Rent) si è calato con la giusta arroganza nel ruolo di Lucifero. Grandi applausi per il veterano Giosuè Tortorelli (Peter Pan, Dracula, Divo Nerone) che nel ruolo di Dio ha esaltato nelle sue due arie come solista.

A Martina Cenere (West Side Story, Newsies, Aladin) il difficile ruolo di portare in scena il personaggio della Vergine Maria: ma con la sua limpida voce e il suo aspetto quasi etereo ha ben sostenuto la prova: uno dei momenti musicalmente più emozionanti di tutta la serata è un suo breve e delicato vocalizzo.

Completano il cast le potenti voci di Giovanni De Filippi (Sanremo Musical, Lo sguardo oltre il fango, La Divina Commedia), Michelangelo Nari (Sanremo Musical, L'ultima Strega, Amalfi Musical Opera) e Enrico D'Amore (Tosca Amore Disperato, Aggiungi un posto a tavola, I Promessi Sposi) nei ruoli dei Santi Giovanni, Gabriele e Raffaele, mentre Danilo Ramon Giannini (Ode a Federico, La Vedova Allegra) e Sharon Alessandri (Lo sguardo oltre il fango, Robin Hood, Beatrice Cenci) si schierano con Lucifero interpretando rispettivamente le perfide figure mitologiche di Leviathan e Lamia: purtroppo quest'ultima è stata fortemente penalizzata dal malfunzionamento del suo microfono che ha privato il pubblico della sua bella voce. Stessa sorte è toccata a Luca Marconi, ma fortunatamente solo sul finale. Entrambi gli artisti hanno però dimostrato grande professionalità continuando la loro performance.

L'evento ha ottenuto il patrocinio del Santuario di San Michele Arcangelo di Monte Sant'Angelo (Fg) e della Città di Monte Sant'Angelo, patrimonio mondiale dell'Unesco.

Musica in Versi e Arilu Music

Presentano

SAN MICHELE L'ANGELO DELL'APOCALISSE

Musiche di Simone Martino

Testi di Lorenzo Cioce con la collaborazione di Padre Gaetano Saracino

Regia di Andrea Palotto

Costumi di Rita Pagano e Fabrizio Del Prete

Trucco Jenny Tomasello

CAST

San Michele: Luca Marconi

Lucifero: Luca Gaudiano

Dio: Giosuè Tortorelli

Maria: Martina Cenere

San Giovanni: Giovanni De Filippi

San Gabriele: Enrico D'Amore

San Raffaele: Michelengelo Nari

Lamia: Sharon Alessandri

Leviathan: Danilo Ramon Giannini

Con la partecipazione del coro delle voci bianche dell'Accademia Musical MTDA

diretto da Manuela Mazzini.

Related Articles View More Italy Stories   Shows



From This Author ETTORE FARRATTINI

Before you go...

Like Us On Facebook
Follow Us On Twitter
Follow Us On Instagram instagram
   
popup



  SHARE