BWW Review: GEORGIE IL MUSICAL - UNA OPENING NIGHT HOLLYWOODIANA al Teatro Sistina

BWW Review: GEORGIE IL MUSICAL - UNA OPENING NIGHT HOLLYWOODIANA al Teatro Sistina

Se è pur vero che Georgie il Musical ha avuto la sua prima ufficiale quasi due anni fa ed un mini tour in vari teatri italiani tra cui la tappa al Teatro Orione a Roma, ci piace considerare quella dello scorso 26 maggio la sua vera e propria opening night.

Prima di tutto la location, il Sistina, nulla da aggiungere dopo aver nominato questo mitico teatro, un spettacolo che calca questa scena entra di diritto nell'olimpo del teatro musicale italiano.

Poi un'organizzazione che oserei dire quasi da prima hollywoodiana.

Nel foyer del Sistina già da due ore prima dell'inizio si respirava un'aria speciale: nel sottofondo le musiche delle principali arie e figuranti vestiti da personaggi di anime giapponesi si aggirano tra il pubblico in un evento cosplay che alla fine della serata premierà le migliori maschere.

Alle 20 puntualissimo arriva Mr. Mann Izawa autore del manga originale da cui è tratto il musical accolto da un lungo e caloroso applauso.

Poco dopo a bordo di due sontuose carrozze arrivano gli attori: sulla prima il gruppo dei cattivi, seguiti dall'altra con Georgie e gli altri personaggi già tutti in costume di scena.

L'eccitazione nel foyer è alle stelle tra applausi e un infinito cliccare di macchine fotografiche e flash.

Dopo l'ingresso in sala di Mr. Mann Izawa inizia lo spettacolo con una introduzione narrata da Mino Caprio, noto attore e doppiatore.

Subito si viene trasportati in un vortice di musiche appassionanti, travolgenti e con la giusta drammaticità necessaria ad accompagnare gli eventi della travagliata vita della protagonista, dei suoi familiari e dei compagni di viaggio. La storia si svolge in Australia a metà '800 e la piccola Georgie viene trovata tra le braccia della madre morente dalla famiglia Buttman che l'adotta e lei cresce felice con i loro due figli: la madre adottiva finisce però per cacciarla di casa temendo potesse rovinare il rapporto tra i due fratelli. Quando Georgie scopre di non essere la loro vera sorella inizia un lungo viaggio fino in Inghilterra per risalire alle sue origini e finalmente ritrovare il vero padre. In questo lungo lasso di tempo si ritroverà protagonista e oggetto di avventure amorose sia con l'aristocratico Lowell, il suo primo amore a cui dovrà rinunciare per salvargli la vita e i fratelli Buttman che sono entrambi innamorati di lei. La scena si sposta in una Londra lasciva e sotto la perfida ombra del Duca Dangering e di suo nipote Irwin: quest'ultimo si innamora di Arthur Buttman e lo rinchiude nel suo palazzo. Georgie e Abel che a loro volta si confessano reciproco amore, riescono a liberare Arthur, ma lui, drogato dal suo carceriere, cade e sparisce tra le acque del Tamigi: Abel riesce a scoprire i traffici di droga della famiglia Dangering e nel tentativo di fuga uccide Irwin per essere a sua volta ucciso dal Duca. Georgie si scopre incinta di Abel e decide di tornare in Australia per crescere il figlio di lei e di Abel assieme al ritrovato Arthur.

Il libretto riprende più fedelmente la storia del manga che non quella del cartone animato alleggerito e adattato a un pubblico più giovane: non deve essere stato molto semplice concentrare tutto quello che accade nel testo originale in questa versione della storia. Chi non dovesse avere familiarità con il manga o la serie animata potrebbe trovarsi di fronte a dei fatti compiuti e non capire immediatamente cosa sia successo: per questo motivo a volte si ha la sensazione che alcune scene siano un po' slegate dalle seguenti e solo andando avanti nella storia si riesce poi a ricollegare gli eventi. Ma a parte questo si rimane comunque presi e intrigati dagli avvenimenti e le tre ore di durata del musical passano piacevoli e interessanti sotto i continui colpi di scena.

Oltre all'avvincente storia e alle intense musiche di Tiziano Barbafiera il punto di forza di Georgie è un cast che raccoglie alcune tra le più belle voci della scena del musical italiano.

Tutti gli interpreti stappano applausi a scena aperta e danno prova di un intenso lavoro di gruppo che convince.

Splendida Claudia Cecchini già premiata per questo ruolo con il BroadwayWorld Italy Award: peccato che non abbia più assolo, specialmente nel secondo atto, ma la sua Georgie è fresca, dinamica e spontanea.

I due gemelli Daniele e Umberto Vita interpretano Abel e Arthur Buttman e incantano nel finale del primo atto con il loro passionale duetto Ho pianto per lei.

Brunella Platania, anche lei premiata per questo ruolo con il BroadwayWorld Italy Award, come attrice non protagonista offre un'interpretazione sofferta di una madre austera, combattuta e come sempre si distingue per la sua classe e la sua splendida voce.

Bellissime anche le voci di Elisabetta Tulli nel ruolo di Sophie Gerald, anche di lei si vorrebbe ascoltare di più e di Dario Inserra nel ruolo di Lowell.

In questa edizione i ruoli dei due cattivi sono eccezionalmente interpretati da Lalo Cibelli (il Duca Dangering) e Roberto Rossetti (Irwin Dangering), perfetti nell'esprimere quanto di più perfido possa accadere ai giovani protagonisti. I restanti membri del cast, troppi per essere nominati tutti, dagli altri solisti in ruoli minori al corpo di ballo, meriterebbero una menzione speciale per l' impegno e l'entusiasmo dimostrato e l'accoglienza del pubblico durante le esibizioni e al finale ha senza alcun dubbio premiato il loro lavoro.

Buone le scelte registiche di Marcello Sindici che con l'aiuto di Brunella Platania ha diretto gli attori in modo molto classico ma con determinazione e senza eccessi, concedendosi solo qualche licenza di troppo forse più tipica di un cartone animato che non di un musical.

Alla fine della serata il produttore e autore dell'adattamento teatrale Claudio Crocetti dopo aver ringraziato tutto il cast e ricordato l'impegno e la collaborazione del team produttivo di Gerorgie il Musical con l'AVIS Comunale di Roma per sensibilizzare la donazione del sangue, ha invitato sul palco Mr. Mann Izawa: dopo aver premiato i migliori cosplayers, Mr Izawa ha ringraziato tutta la produzione e ha confessato di essersi molto emozionato nel veder vivere sulla scena i personaggi da lui creati più di 35 anni fa.

GEORGIE IL MUSICAL

Tratto dalla novella di Mann Izawa "Lady Georgie"

Adattamento teatrale - Claudio Crocetti

Musiche - Tiziano Barbafiera

Libretto - Diego Ribechini e Elisabetta Tulli

Costumi - Veronica Crocetti

Scenografie by Alenkia

Regia e Coreografie - Marcello Sindici

CAST

Claudia Cecchini - Georgie

Dario Inserra - Lowell J.Grey

Daniele Vita - Abel Buttman

Umberto Vita - Arthur Buttman

Brunella Platania -Mary Buttman

Elisabetta Tulli -Sophie Gerald

Lalo Cibelli - Duca Dangering

Roberto Rossetti - Irwin Dangering

Voce narrante - Mino Caprio

Arianna Milani - Elise Dangering

Stefania Paternò - Jessica

Enrico Verdicchio - Conte Gerald / Visconte Barnes

Massimiliano Lombardi - Eric Buttman / Dott. Skiffins Gerald / Dick

Giuliana Di Dio - Emma

Roberto Fazioli - Comandante delle Guardie / Lametta

Rebecca Antonaci - Catherine

Stefano Colli - Governatore / zio Kevin / Kenny / Vena

CORPO DI BALLO:

Serena Mastrosimone, Desireè Benevieri, Elisa Abozzi, Manuel Bartolotto, Cristian Cesinaro, Sergio Nigro, Raffaele Oliva

ENSEMBLE:

Nino Naso, Alessandro Orfini, Valeria Borsellini, Valentina Simonetto, Eleonora Tomassi, Matteo Portieri

TEAM JUNIOR:

Silvia e Giulia Guerra (Georgie bambina), Mattia Crocetti (Arthur bambino), Gabriele Crocetti/Riccardo Antonaci (Abel bambino), Riccardo Crescenzi (Abel Jr.)

TEAM CREATIVO:

Assistente alla regia - Brunella Platania

Assistente alle coreografie - Serena Mastrosimone

Una produzione SENSO UNICO ALTERNATO in collaborazione con AVIS COMUNALE ROMA

Assistente di produzione - Claudia Grohovaz

Segretario di produzione/computers - Antonio Oliva

Acting coach - Brunella Platania

Vocal coach - Brunella Platania e Rosy Messina

Direttore palco - Alina Mancuso

Assistenti di palco - Riccardo e Massimilano Crocetti

Costumi - Sartoria Arianna (Corridonia - MC)

Costumista - Rita Tedesco

Aiuto Costumista - Alessandra Ferlazzo

Trucco - Fabiana Lizzi

Ingegnere del suono - Andrea Saponara

Fonico di palco - Federico Palmieri

Fonica POLISTUDIORECORDING ROMA

Luci - Salvatore Buonaiuto

Macchinista - Antonello Virivè

Social Media Manager - Claudia Grohovaz

Foto - Luca Vantusso LKV PHOTO AGENCY

Grafiche - Umberto e Daniele Vita

Fumettiste - Barbara Meoni e Belinda Barth

Resp. Cosplay - Paola Eleonora Tani

Media Partner ANIME WEB RADIO www.animewebradio.it

Related Articles

View More Italy
Stories   Shows




From This Author ETTORE FARRATTINI

Before you go...

Like Us On Facebook
Follow Us On Twitter
Follow Us On Instagram