BWW Review: HEATHERS THE MUSICAL: un'attuale visione rock del tragico fenomeno del bullismo scolastico

BWW Review: HEATHERS THE MUSICAL: un'attuale visione rock del tragico fenomeno del bullismo scolastico

HEATHERS THE MUSICAL prende spunto dall'omonimo film del 1998 con Winona Ryder e Christian Slater ed è arrivato in Italia in questa school edition dopo il debutto del 2013 a Los Angeles e il successo dell'edizione Off-Broadway rimasta in scena per sei mesi al New Sound Stages sulla 42nd Street nel 2014. Dopo il debutto per tre serate lo scorso settembre, questa versione italiana del musical è andato in scena per una serata speciale il 28 marzo scorso al Teatro Marconi di Roma e il suo incasso è stato devoluto alla ANLAIDS per sostenere il programma di informazione sui rischi del contagio dell'AIDS nelle scuole.

Con le travolgenti musiche di Lawrence O'Keefe e Kevin Murphy, autori anche del libretto e dei testi originali, l'edizione italiana si avvale dell'ottimo adattamento di Marcello Sindici e di Brunella Platania responsabili della regia congiunta, con l'aiuto di Maria Laura Platania. Ancora Brunella Platania con l'aiuto di Michelangelo Nari si è occupata della traduzione non facile dei testi delle canzoni.

La trama, fedele a quella del film da cui trae ispirazione, affronta argomenti forse più all'ordine del giorno oggi che non alla fine degli anni '90 come ben sottolineato dalla regista Brunella Platania nel suo discorso introduttivo: bullismo, omofobia, suicidio adolescenziale sono trattati con audacia e anche un pizzico di sfrontatezza.

Il musical è ambientato in una scuola dell'Ohio dove un trio di ragazze tutte con lo stesso nome di battesimo, Heather, ordina, comanda e terrorizza gli altri studenti sotto la guida della più perfida delle tre: Veronica è una studentessa spesso derisa e maltrattata che cerca in tutti i modi di entrare nelle grazie delle tre Heathers , riuscendoci grazie alla sua capacità di falsificare la scrittura e le firme degli altri, stratagemma utile per giustificazioni e malefici scherzi a danno di altri studenti.

Tutto procede bene fino all'arrivo di JD, che invece carico di sue esperienze familiari negative vuole combattere ed eliminare la preponderanza di chiunque lo sovrasti fino al limite della psicopatia.

JD e Veronica si innamorano e da questo legame inizia una serie di eventi che porta al decesso di Heather Chandler, il "capo" delle Heathers, e di suoi due compagni. I due complici riescono a nascondere prove e a falsificarne altre per far passare questi decessi come suicidi: Veronica però non riesce più a vivere con il rimorso di aver causato la morte dei suoi compagni e quando JD diventa incontrollabile e minaccia di far saltare la scuola con una bomba lei decide di mettere fine alla loro relazione.

JD incapace di affrontare l'abbandono dell'amata decide di suicidarsi facendo esplodere l'ormai innescato ordigno lontano dalla scuola. Nel brano finale la giovane studentessa riesce comunque a risollevarsi e riporta amore, comprensione e armonia tra gli studenti della scuola diffondendo un messaggio positivo per spingerli a lottare contro queste piaghe dell'ambiente dei licei americani e non solo.

L'intensa trama è accompagnata da una ventina di brani forti, travolgenti e intensi sui quali spicca il tema principale "Diciassettenni" che strappa il più lungo e sentito applauso.

La regia congiunta è scorrevole e scattante, considerando tutti i limiti che si possono riscontrare nei school edition musicals. I giovani attori in erba della Accademia Platafisica e della Professione Spettacolo mostrano un grande impegno anche se sono evidenti la mancanza di esperienza e la non perfetta dizione che durante alcuni brani rende difficile la comprensione di alcune battute: ma nonostante le difficoltà di chi muove i primi passi sulla scena teatrale, i ragazzi hanno pienamente dimostrato di voler continuare a crescere e questa è una buona speranza per il musical italiano.

Inutile dire che lo spettacolo si regge per la maggior parte sulle spalle di Rosy Messina che nel ruolo di Veronica, con la sua notevole verve, la sua forza scenica e la sua voce capace di spostarsi in un attimo dal potente al delicato, trascina e solleva i colleghi e compagni di scena anche in quei momenti in cui i succitati limiti della mancanza di esperienza dei giovani artisti avrebbero causato qualche caduta nel ritmo dello spettacolo.

Ed il ritmo è l'elemento fondamentale della riuscita di questo musical: lo spettatore non ha un attimo di stasi o di noia dall'inizio alla fine e questo è dovuto anche alle buone scelte registiche, alle canzoni accattivanti di un ben scelto rock da musical e alla notevole prestazione della Messina; forse un po' meno efficace la prestazione di Luca Setaccioli nel ruolo di JD che pur fornendo un'ottima interpretazione e affiatamento con la sua partner, è sembrato forse più preoccupato del suo ruolo e del suo apparire più che della riuscita dello show.

Heathers the musical sarà in tour in autunno con date che saranno presto comunicate e la produzione si sta impegnando nell'acquisizione dei diritti a livello professionale, oltre a quelli di school edition. Ci auguriamo dunque di rivedere questo musical con una produzione professionale nei maggiori teatri italiani.


ANLAIDS LAZIO

PROFESSIONE SPETTACOLO

ACCADEMIA PLATAFISICA

presentano

Per Concessione di Samuel French Inc. - New York

HEATHERS The Musical High School Edition Versione Italiana

Musiche e libretto di Kevin Murphy - Lawrence O'Keefe

Basato sul film di Daniel Waters "HEATHERS - Schegge di Follia"

Adattamento italiano: Maria Laura Platania, Brunella Platania, Marcello Sindici, Michelangelo Nari

Direzione Musicale: Rosy Messina, Sergio Colicchio

Coreografie: Marcello Sindici

Regia Associata: Brunella Platania, Marcello Sindici

CAST - Personaggi ed Interpreti:

ROSY MESSINA nel ruolo di Veronica Sawyer

LUCA SETACCIOLI nel ruolo di Jason Dean

VALERIO DE NEGRI nel ruolo del Paul Kelly, Mr. Sawyer, Principal Gowan

Heather Chandler - ELEONORA TOMASSI

Heather Duke: - VALERIA BORSELLINI

Heather McNamara, Ensemble - CLAUDIA PILOSU

Martha Dunnstock - SILVIA LIBERATO

Ram Sweeney - LORENZO PELLE

Kurt Kelly - MASSIMILIANO LAVANGA

Bill Sweeney, Big Bud Dean, Coach Ripper - LUCA VIRONE

Miss Fleming, Miss Sawyer Ensemble: ROBERTA CANNIZZARO, CRISTIANA MORGANTI, MIRIAM TOCCI

Young Repubblicanette - BEATRICE RINALDI

Beleaguered Geek: SIMONE BURZOTTA

Preppy Stud, Officer Milner - NICOLO' CAPODACQUA

Hipster Dork, Officer McCord - MARIO BATTISTI

Ensemble - ERICA BIANCHI, SOFIA DORIA, LINDA LA MARCA, NOEMI MAIRA, GIADA PISTONE, CESARE PIZZUTO, SARA SANTELLI, VALENTINA SIMONETTO

Produzione: ASSOCIAZIONE IDEA DANZA - Roma

Direzione Artistica: PROFESSIONE SPETTACOLO - ACCADEMIA PLATAFISICA

Foto di scena: ANNA RITA BARBAROSSA

Direttore di palco: ROBERTO FAZIOLI

Ingegnere del suono: NANDO REMONDINO

Social Media Manager: CLAUDIA GROHOVAZ

Supervisione alla traduzione: ALICE GALLO, MICHELANGELO NARI

Assistente alle Coreografie: SERENA MASTROSIMONE

Acting Coach: MARIA LAURA PLATANIA

Vocal Coach: BRUNELLA PLATANIA, ROSY MESSINA, ALESSIO INGRAVALLE

Direzione Musicale: ROSY MESSINA, SERGIO COLICCHIO

Adattamento in italiano: MARIA LAURA PLATANIA, BRUNELLA PLATANIA, MARCELLO SINDICI - MICHELANGELO NARI

Coreografie: MARCELLO SINDICI

Regia Associata: BRUNELLA PLATANIA, MARCELLO SINDICI


Related Articles

Italy THEATER Stories | Shows


From This Author ETTORE FARRATTINI

Nato a Roma nel 1959, ha frequentato con successo il liceo scientifico Amedeo Avogadro e si è poi diplomato in una scuola romana specializzata nel (read more...)

  • BWW Review: FIGLI DI GIUDA un musical giovane che non tradisce, al Teatro Albertino dei Colli Albani
  • BWW Review: HEATHERS THE MUSICAL: un'attuale visione rock del tragico fenomeno del bullismo scolastico
  • Before you go...

    Like Us On Facebook
    Follow Us On Twitter
    Follow Us On Instagram