BWW Interview: I vincitori dei BroadwayWorld Italy Awards 2016

BWW Interview: I vincitori dei BroadwayWorld Italy Awards 2016

L'anno si è aperto con un nuovo riconoscimento per il teatro musicale italiano: il 4 Gennaio sono stati finalmente annunciati i vincitori dei BroadwayWorld Awards 2016, dopo un processo di circa tre mesi di nomination e votazioni completamente affidato a voi, spettatori e nostri lettori.

Quest'anno la "gara" è stata altissima, i vincitori (di cui riportiamo di seguito l'elenco) spesso e volentieri hanno superato di un soffio gli altri concorrenti! And the winners are....

Miglior attore non protagonista
Marco Stabile - Jersey Boys - Teatro Nuovo, Milano

Miglior attore protagonista
Alex Mastromarino - Jersey Boys - Teatro Nuovo, Milano

Miglior attrice non protagonista
Brunella Platania - Georgie il Musical - Teatro Orione, Roma

Miglior attrice protagonista
Mariangela Aruanno - Mimì è Una Civetta - Teatro Alighieri, Ravenna

Miglior direzione musicale
Angelo Racz ed Emanuele Friello - Jersey Boys - Teatro Nuovo, Milano

Miglior partitura (musiche e/o liriche)
Alan Menken e Jack Feldman, trad. di Franco Travaglio - Newsies - Teatro Nazionale, Milano

Miglior regia/coreografia
Claudio Insegno / Valeriano Longoni - Jersey Boys - Teatro Nuovo, Milano

Miglior spettacolo (con partitura non originale)
JERSEY BOYS - Jersey Boys - Teatro Nuovo, Milano

Miglior spettacolo (con partitura originale)
GEORGIE Il Musical - Georgie il Musical - Teatro Orione, Roma

Miglior testo
Brian Yorkey, trad. di Andrea Ascari - Next to Normal - Tour Italiano

Lo spettacolo più premiato dell'anno è JERSEY BOYS, che si aggiudica ben cinque BroadwayWorld Awards. Il musical nasce a Broadway nel 2005, con musica Bob Gaudio, testi di Bob Crewe e libretto di Marshall Brickman e Rick Elice; in Italia arriva nel 2016 grazie ad una produzione del Teatro Nuovo di Milano, con la regia di Claudio Insegno. «Ho realizzato questo spettacolo pensando al pubblico» ci confessa il neo-premiato regista «E vincere questo premio è stato come aver ricevuto un grande abbraccio da tutto il pubblico che ha visto lo spettacolo! Grazie per aver apprezzato il mio lavoro.»

Lo spettacolo narra la storia del gruppo rock'n'roll degli anni Sessanta The Four Seasons, composto da Frankie Valli (Alex Mastromarino), Tommy DeVito (Marco Stabile), Bob Gaudio (Flavio Gismondi) e Nick Massi (Claudio Zanelli). Abbiamo chiesto al miglior attore protagonista Alex Mastromarino di raccontarci che cos'ha provato nel sapere di aver ottenuto questo riconoscimento dalla giura "popolare": «Il pensiero che ho avuto vincendo questo premio è stato una sorta di Dejavu, con lo spettacolo JERSEY BOYS. Frankie è uno di tanti, come ce ne sono anche oggi, che ha il desiderio di trasformare la sua vita da barbiere nella vita dei Sogni dell'Artista. Attraversa molte difficoltà, tradimenti, divorzi, addii, ma non perde mai di vista l'obiettivo più importante: quello che a fine spettacolo lo porta alla vittoria dElla Rock'n'Roll Hall of Fame, il premio che "arriva dal pubblico, dalla gente". Ecco cosa ho provato quando ho saputo della vittoria di questo premio. Pochi mesi fa ho ricevuto il riconoscimento dato da una giuria esperta di Artisti per i quali nutro una profonda Stima, sono felice che "il pubblico" lo abbia confermato. A chi mi ha votato non mi va di dire niente, mi va di PROMETTERE, che certamente continuerò con lo stesso amore, replica dopo replica, copione dopo copione, a creare sinergia con loro, perché è quella che mi fa sentire più forte sul palco.»

Per il ruolo di Tommy DeVito, il riconoscimento di miglior attore non protagonista è stato assegnato a Marco Stabile: «Voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno votato apprezzando questo ruolo che non dimenticherò mai, sia per la sua incoerenza sia per la sua umanità. Cosi come porterò con me tutti i meravigliosi professionisti che hanno dato vita allo spettacolo Jersey Boys. A tutti voi che ci seguite, ci scrivete e venite ad applaudirci dedico questo premio! Ora voliamo a Parigi! Grazie!»

Ricordiamo che lo spettacolo terminerà il tour italiano il 5 febbraio a Torino, per poi volare in Francia, a Parigi, dove il musical andrà in scena con lo stesso cast dal 14 febbraio al 2 aprile 2017 al Teatro le Palace.

Due BroadwayWorld Awards vanno invece a GEORGIE IL MUSICAL. Lo spettacolo tutto all'italiana, ispirato al Manga giapponese "Lady Georgie" scritto da Mann Izawa, nasce da un'idea di Claudio Crocetti e ha debuttato al Teatro Orione di Roma a maggio 2016. «Aver vinto il riconoscimento per Georgie il Musical come Miglior Musical Originale 2016 è un onore doppio per me» dichiara Claudio Crocetti, autore della sceneggiatura di Georgie il Musical «Perché se da un lato i sostenitori che amano questa splendida storia e questo spettacolo ci hanno permesso di ottenere questo risultato con i tantissimi voti che sono arrivati, a cui va il mio più totale ringraziamento e profonda stima, segno di grande apprezzamento per il nostro operato, dall'altro è un riconoscimento ad un'opera originale che prova con umiltà a trovare il proprio spazio all'interno di un sistema fatto essenzialmente di format teatrali importati da fuori per non dover "rischiare" sull'originalità e creatività nostrana. E' il miglior riconoscimento perché premia il lavoro di Autori, Creativi, Performers e Collaboratori che hanno creduto in un pazzo "sognatore" come me. E per me il miglior modo per ringraziare tutti è quello di andare avanti e portare Georgie il Musical ancora a più alti livelli. Un grazie alla redazione di Broadway World che ha questa grande responsabilità, quella di dare luce e risalto ai tantissimi spettacoli, grandi e meno grandi con un portale che opera a livello globale. Buon lavoro».

Brunella Platania, per il ruolo di Mary Buttman, ha ottenuto il riconoscimento come miglior attrice non protagonista: «Onorata e felice di ricevere questo premio che mi dà la misura della stima, dell'apprezzamento e del calore del pubblico teatrale. Sapere che la mia interpretazione del personaggio di Mary Butman cui ho dato per la prima volta corpo e voce in Georgie il musical, opera nuova cui sono molto legata, abbia emozionato e convinto chi ha assistito allo spettacolo mi riempie di gioia. Una delle mie amate mamme che cerco di rappresentare con verità e umanità. Grazie allo staff di Broadwayworld che ha puntato un bel riflettore sul mondo del musical e a tutti coloro che ci seguono con passione e che spero siano sempre di più».

E' stato un testa a testa quello fra Georgie il Musical e lo spettacolo originale italiano MIMI' E' UNA CIVETTA, produzione del Ravenna Festival (qui la nostra recensione dello spettacolo). Mariangela Aruanno, interprete di Mimì, si aggiudica il premio di miglior attrice protagonista: abbiamo chiesto all'attrice a che cosa abbia pensato dopo aver ricevuto la notizia. «Alla vita vera, alla mia vita. Alla difficoltà del mio lavoro, a quanto devi essere pronto a ripartire sempre da zero con la possibilità (che puntualmente diventa certezza) di restare forzatamente per mesi a casa a contratto scaduto. Alla mia forza, alla capacità di reinventarmi scrivendo testi, studiando, leggendo, insegnando ai ragazzi e al mio impegno serio e costante. Ho pensato che non è mai il momento di dire "Sono arrivato" e non è mai il momento di mollare. Amo il mio lavoro nel profondo e sul palco do vita ai miei personaggi donandogli il mio cuore, il mio corpo, la mia anima, la mia vita vera. Mimì ha vissuto davvero, ha amato, sofferto, urlato, pianto, combattuto per davvero e sono onorata di aver vinto con Lei questo riconoscimento. Grazie alla mia famiglia meravigliosa che ha permesso tutto questo, al mio compagno stupendo, ai miei colleghi attori Speciali, musicisti e tecnici con cui ho condiviso il palco, a Greg Ganakas, alla signora Mazzavillani Muti, al Ravenna Festival e in particolare ad Angelo Nicastro e a tutti coloro che hanno amato Mimì quanto me e le hanno dato la possibilità di essere d'ora in poi sempre ricordata. Grazie di cuore!»

Tenendo sempre a mente che il teatro è un luogo d'incontro e non di competizione, la redazione di BroadwayWorld Italia approfitta di quest'occasione per congratularsi e ringraziare tutti i concorrenti, al di là del risultato finale, per il duro lavoro svolto quotidianamente nel nome del teatro musicale italiano.

What Do You Think? Tell Us In The Comments!




Related Articles

Italy THEATER Stories | Shows


From This Author Valeria Venturelli

Before you go...