Paolo Fresu E Daniele Di Bonaventura Al Festival Verdi 2018

Paolo Fresu E Daniele Di Bonaventura Al Festival Verdi 2018Il talento di Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura incontra Giuseppe Verdi nell'originale concerto commissione del Festival Verdi in prima assoluta In maggiore per Verdi, martedì 2 ottobre 2018 alle ore 20.30 presso l'Auditorium Paganini, realizzato in collaborazione con Società dei Concerti di Parma. Dopo l'omaggio a Puccini nell'album In maggiore, Fresu (tromba, flicorno ed effetti) e di Bonaventura (bandoneon) dedicano un intero concerto al genio di Giuseppe Verdi, giocando e improvvisando con le melodie immortali del maestro che trovano nel linguaggio jazz colori, armonie e inedite suggestioni. "In maggiore è il titolo del brano originale che chiude il disco e vuole essere un messaggio positivo per tutti: ancora una volta la semantica della musica può essere il racconto di tutti noi in quanto un intervallo può fotografare più di qualsiasi altra cosa il nostro stato d'animo".

Paolo Fresu inizia lo studio della tromba all'età di 11 anni nella Banda Musicale del proprio paese natale e si diploma presso il Conservatorio di Cagliari nel 1984. Nel 1990 vince il premio "Top jazz" indetto dalla rivista "Musica jazz" come miglior musicista italiano, miglior gruppo e miglior disco; nel 1996 il prestigioso "Django d'Or" come miglior musicista di jazz europeo e nell'anno 2000 la nomination come miglior musicista internazionale. Ha registrato oltre quattrocento dischi a proprio nome o collaborando tra gli altri con M. Nyman, E. Parker, Farafina, Ornella Vanoni, Alice, T. Gurtu, G. Schüller, Negramaro, Stadio. Le sue collaborazioni internazionali (etichette francesi, tedesche, giapponesi, spagnole, olandesi, svizzere, canadesi, greche) spaziano dalla jazz-musica etnica alla world music, dalla musica contemporanea alla leggera. È più volte ospite in grandi organici ed è impegnato in centinaia di concerti all'anno, pressoché in ogni parte del globo. Nel 2010 ha fondato la sua etichetta discografica T?k Music. Dirige da trent'anni il Festival "Time in jazz" di Berchidda. Gli sono state conferite le cittadinanze onorarie di Nuoro, Junas (Francia) e Sogliano Cavour, la Laurea Honoris Causa dall'Università La Bicocca di Milano e la Laurea Honoris Causa della Berklee School di Boston. È testimonial per Amnesty International, Fondazione Francesca Rava e Asia e, dal 2016, è Ambasciatore dell'Unesco giovani per l'Italia.

Daniele di Bonaventura, compositore-arrangiatore, pianista-bandoneonista, coltiva sin dall'inizio della sua attività un forte interesse per la musica improvvisata pur avendo una formazione musicale di estrazione classica (diploma in Composizione) iniziata a soli 8 anni con lo studio del pianoforte, del violoncello, della composizione e della direzione d'orchestra. Le sue collaborazioni spaziano dalla musica classica a quella contemporanea, dal jazz al tango, dalla musica etnica alla world music, con incursioni nel mondo del teatro del cinema e della danza. Ha suonato nei principali festival italiani ed internazionali, collaborando con numerosi artisti e ha pubblicato più di 90 dischi.

Il Festival Verdi è realizzato grazie al contributo di Comune di Parma, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Reggio Parma Festival, Regione Emilia-Romagna, Parma2020 la cultura batte il tempo. Major partner Fondazione Cariparma. Main partner Chiesi, Crédit Agricole Cariparma. Media partner Mediaset. Main sponsor Iren, Barilla. Sponsor Opem, Dallara, Unione Parmense degli Industriali. Advisor AGFM. Con il supporto di "Parma, io ci sto!". Con il contributo di Complesso Monumentale della Pilotta, Comune di Busseto, Concorso Internazionale Voci Verdiane Città di Busseto, Opera Europa, Fondazione Monte Parma, Camera di Commercio di Parma, Ascom. Partner artistici Coro del Teatro Regio di Parma, Fondazione Arturo Toscanini, Fondazione Teatro Comunale di Bologna, Orchestra giovanile della Via Emilia, Società dei Concerti di Parma, Lenz Fondazione. Sostenitori Dulevo, Mutti, Parmalat, Sicim, Smeg, Poliambulatorio Dalla Rosa Prati, Cantine Ceci, Agugiaro & Figna, La Giovane. Sostenitori tecnici IgpDecaux, MacroCoop, Grafiche Step, Milosped, Andromeda's, De Simoni, Kantar Media. Tour operator partner Parma Incoming.

La promozione internazionale del Festival Verdi è realizzata dal Teatro Regio di Parma in collaborazione con Enit, Istituti italiani di cultura, Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Emilia-Romagna APT Servizi, Assessorato al Turismo e Commercio del Comune di Parma, con il tour operator partner Parma Incoming e prevede un roadshow con tappe in 22 città di 3 continenti, nelle maggiori fiere turistiche e nelle capitali di Europa, USA, Cina, Giappone.

L'immagine esclusiva del Festival è il ritratto di Giuseppe Verdi realizzato a matita da Renato Guttuso negli anni '60, donato al Teatro Regio di Parma dall'Archivio storico Bocchi e concesso da Fabio Carapezza Guttuso ©Renato Guttuso by SIAE 2018.

prio costituisce violazione della normativa sulla protezione dei dati personali (D. Lgs. 196/2003) e della segretezza della corrispondenza (art. 616 c.p.). Se avete ricevuto questo messaggio per errore, Vi preghiamo di cancellarlo insieme ad ogni suo allegato, dandocene immediata notizia.

Il Titolare del trattamento dei dati, ai sensi della Legge, è la Fondazione Teatro Regio di Parma. Lei ha il diritto di ottenere dal titolare la cancellazione, la comunicazione, l'aggiornamento, la rettificazione, l'integrazione dei dati personali che La riguardano, nonché in generale può esercitare tutti i diritti previsti dall'art.7 del Codice della Privacy Decreto Legislativo n.196/2003: Art. 7.4 Qualora non volesse ricevere alcuna nostra informazione, la preghiamo di inviarci e-mail con in oggetto la parola cancellami.

Related Articles View More Italy Stories   Shows






More Hot Stories For You

Before you go...

Like Us On Facebook
Follow Us On Twitter
Follow Us On Instagram
   



  SHARE