Review: PETER AND THE STARCATCHER al TEATRO ARCILIUTO

PRIMA ROMANA PER IL PREQUEL DELLA STORIA DEL MITICO PETER PAN

By: Jun. 21, 2024
Review: PETER AND THE STARCATCHER al TEATRO ARCILIUTO
Get Access To Every Broadway Story

Unlock access to every one of the hundreds of articles published daily on BroadwayWorld by logging in with one click.




Existing user? Just click login.

Per la prima volta a Roma viene rappresentato Peter And The Starcatcher, lo spettacolo adattato per la scena da Rick Elice e basato sul libro omonimo Scritto da Dave Berry e Ridley Pearson.

Debuttò Off-Broadway nel 2011 dopo un tryout a Los Angeles, per arrivare a Broadway nel 2012 dove fu premiato con 5 Tony Awards, oltre ad altri numerosi premi.

Questa produzione nasce dalla collaborazione tra The English Theatre of Rome and the School of Music and Performing Arts  of the University of Louisiana.

La trama consiste in un prequel delle storie di quel  giovane senza nome e senza famiglia prima quindi di diventare il celebre Peter Pan, personaggio così tanto celebrato nel teatro e nel cinema con innumerevoli produzioni.

Review: PETER AND THE STARCATCHER al TEATRO ARCILIUTO

Foto riprese durante le prove da Mia Gallinat 

Questo adattamento, a differenza di molti altri, rimane forse il più vero e realistico ritratto dell’eterno ragazzino e ci aiuta a capire quella sua personalità così attraente ma a volte anche irritante. Scopriamo quindi come nasce la sua rivalità con il non ancora Black Stache (Capitan Uncino), il suo incontro con Molly che poi andrà a visitare nella storia più tradizionale – ignara di questo loro primo incontro - e la nascita del suo gruppo si seguaci, di come il coccodrillo li perseguiterà e così via.

Review: PETER AND THE STARCATCHER al TEATRO ARCILIUTO

Oltre alla forza di una sceneggiatura incalzante e decisamente ben articolata, la produzione diretta da Carl Granieri è scattante e estremamente divertente. Nel piccolo spazio del Teatro Arciliuto, riescono a muoversi e a entusiasmare i tanti personaggi di questa storia con trovate geniali, semplici ma estremamente efficaci. Niente a che vedere con una delle ultime produzioni sullo stesso personaggio, Peter Pan Goes Wrong, adattato anche in Italia con il titolo Che disastro Peter Pan!. In quella pièce altrettanto divertente si giocava molto sull’errore, sull’assurdo. In questa ci si muove elusivamente sulla recitazione degli attori e sul loro perfettamente calcolato tempismo. Tra attori professionisti, semi-professionisti e amatoriali, la forza di questo cast si basa su una profonda interazione molto ben bilanciata. Si evince una estrema volontà di divertirsi e di far divertire il pubblico. La regia di Carl Granieri ha puntato molto sul loro affiatamento aggiungendo un tocco di italianità con delle piccole spruzzatine per rendere ancora più accattivante un testo (recitato nella versione originale inglese) già di per se divertente ma reso speziato da parole in un italiano inglesizzato esattamente come lo parlerebbe un turista appena arrivato nel nostro paese. Sottolineo questo particolare perché troppo spesso negli adattamenti per il pubblico italiano c’è sempre la tendenza appunto ad italianizzare in maniera eccessiva, come se non potessimo apprezzare l’humor anglosassone. E’ vero che questo adattamento è recitato in inglese e quindi forse più indirizzato ad un pubblico di turisti o comunque anglofoni residenti a Roma ma è molto apprezzabile questo sottile avvicinamento tra le due lingue senza stravolgere il testo originale, reso con molta ironia e intelligenza.

Review: PETER AND THE STARCATCHER al TEATRO ARCILIUTO

Il cast è composto da  Alberto Albertino, Alexis Apple, James D. Blundell, Jada Brown, Nicoletta Brunelli, Charlie Cuscito, Alexander E. Fahey, Roberto Ferrara, Francesca R. Garroni, Ella Greenway, Koosha Jalilian, Nick Mackowiak, Dayane Mounsib, Brooke Sheridan Murphy, tutti meritano di essere nominati e tutti hanno dato una prova di affiatamento notevole sostenendosi l’un l’altro in un turbinio di botte e risposte decisamente esilaranti.  Non un momento di rilascio di tensione, non un momento di stasi. Ogni artista ha dato il meglio di se con espressività e mimica da veri professionisti. Forse solo Alexis Apple, nel ruolo di Molly è risultata un po’ più rigida nella recitazione rispetto ai suoi colleghi molto più spontanei e scanzonati. Forse si può attribuire alla emozione della prima. Tuttavia questo non ha influito sulla piacevole fruizione della storia. Un particolare plauso va però a Roberto Ferrara (Black Stache), James D. Blundell (Slank e Fighting Prawn), Nicoletta Brunelli una esilarante Mrs Brumbake, la governante di Molly, Brooke Sheridan Murphy, perfetta nel ruolo di Smee e Koosha Jalilian (Ted). Nick Mackowiak sembra nato per il ruolo del ragazzo senza nome non solo per una perfetta impersonificazione del nostro immaginario di come dovrebbe essere Peter Pan, ma anche per la sua recitazione sia vocale che espressiva molto ben bilanciata.

Review: PETER AND THE STARCATCHER al TEATRO ARCILIUTO

Questa produzione resterà in scena al Teatro Arciliuto fino al 29 giugno con queste date e orari con la speranza che possa essere portata all’attenzione di altri spazi perché meriterebbe una maggiore attenzione.

il 21/ 26 / 27/ 28 giugno alle ore 20

il 22 e 29 giugno alle ore 14 e alle ore 20

TEATRO ARCILIUTO

P.za Montevecchio 5, (P.za Navano)

www.rometheatre.org

 

University of Louisiana, The English Theatre of Rome e Teatro Arciliuto

presentano

PETER AND THE STARCATCHER

Un testo di Rick Elise

 Basato sul racconto di Dave Barry e Ridley Pearson

 musica di Wayne Barker

Diretto da Carl Granieri.

Cast in ordine alfabetico

Alberto Albertino ("Alf")
Alexis Apple ("Molly")

James D. Blundell ("Slank" and "Fighting Prawn")
Jada Brown, ("DJ Yar")
Nicoletta Brunelli ("Mrs Bumbrake" and "Teacher")
Charlie Cuscito ("Captain Robert Falcon Scott")
Alexander E. Fahey ("Lord Aster")
Roberto Ferrara ("Black Stache")
Francesca R. Garroni ("Prentiss")

Ella Greenway ("Mack" and "Hawking Clam")

Koosha Jalilian ("Ted")

Nick Mackowiak ("Boy")

Dayane Mounsib ("Grempkin")

Brooke Sheridan Murphy ("Smee")

Creative Team

Director : Carl Granieri

Scenic and Lighting Design : Marty Aikens

Choreography : Kate Carr

Musical Direction and Sound Design : Matt Kirk

Costume Design and Props Design : Meredith Granieri

Stylist and Wardrobe Consultant : Charlie Cuscito

Creative Consultant : Dayane Mounsib

Crew

Stage Manager : Laurel Greenway

Technical Director : Marty Aikens

Assistant Stage Managers : Sofia Brushtein and Didi Vekri

Assistant Director : Jessica Hanley

Assistant Technical Director : Gavin Broussard

Assistant Lighting Design: Laila Jordan

Assistant Props Design : Genevieve Granieri

Carpentry : Tucker Dufrene and Mia Galinat

Shadow Puppet Design : Mia Galinat

Press Photography : Mia Galinat

Digital Marketing Content Creator : Agnese Troccoli

Social Media Marketing : Nicole Dankinova

Review: PETER AND THE STARCATCHER al TEATRO ARCILIUTO

 



Comments

To post a comment, you must register and login.



Videos