Skip to main content Skip to footer site map

BWW Review: LAVANDERIA CALZINO PERSO / THE LOST SOCK LAUNDRY al TEATRO DI VILLA TORLONIA

pixeltracker

NEL BELLISSIMO TEATRO DI VILLA TORLONIA SI Ѐ SVOLTA LA PREMIAZIONE DELL’OPERA DI IVAN FAUTE RAPPRESENTATA IN ANTEPRIMA MONDIALE NELLA SUA TRADUZIONE ITALIANA

BWW Review: LAVANDERIA CALZINO PERSO / THE LOST SOCK LAUNDRY al TEATRO DI VILLA TORLONIA

Prima parte della giornata conclusiva della parte romana dell'ONSTAGE! Festival, con l'assegnazione del premio alla migliore opera, assegnato quest'anno a Ivan Faute per il suo The Lost Sock Laundry, tradotto in italiano da Pietro Bontempo con il titolo Lavanderia Calzino Perso.

La giuria composta da Emilio Russo (regista e direttore artistico del Teatro Menotti a Milano), Rosario Sparno (regista, attore membro del board delle Casa del Contemporaneo di Napoli), Pietro Bontempo (regista, attore), Michele Panella (regista, traduttore e direttore artistico del Festival Tramedautore), Katrin Hilbe (regista) e Leo Foti (regista, scrittore), ha scelto questo lavoro con la seguente motivazione: Un affresco ben eseguito, originale nella scrittura. La tematica dell'integrazione è molto attuale, in tempi di tensioni razziali come quelli in cui viviamo. I personaggi femminili sono ben delineati, sia nella loro multi etnicità, sia nelle particolari condizioni familiari di ognuno. Abitano un mondo multietnico pieno di stereotipi e pregiudizi che tentano di superare insieme.

BWW Review: LAVANDERIA CALZINO PERSO / THE LOST SOCK LAUNDRY al TEATRO DI VILLA TORLONIA

La premiazione di Ivan Faute con l'opera scolpita da Sergio Gotti.

UN PLAY SULLA INTEGRAZIONE E INTERAZIONE TRA DIVERSE ETNIE

E infatti in questo spettacolo, presentato sotto forma di lettura corale e diretto da Mauro Santopietro, assistiamo all'incontro, in una lavanderia a gettone nel Queens, di tre donne appartenenti a solamente tre delle tante etnie che si possono trovane nella grande New York: una di origine greca, una messicana e una libanese. I loro incontri, tra un bucato e l'altro, sono un classico spaccato di quotidianità femminile in cui si ritrovano le tipiche complicità e le altrettanto tipiche rivalità e diffidenze tra donne, che l'autore riesce a cogliere in maniera molto schietta. Nel tempo di un lavaggio ed un passaggio nell'asciugatrice, le donne si affrontano, confrontano e confidano i loro segreti con passione e con alternanti gradi di umanità. I pregiudizi vengono piano piano abbattuti da una maggiore conoscenza diretta e un luogo così banale come una lavanderia a gettone diviene invece l'importante crocevia dell'incontro di diverse culture che alla fine non fanno che arricchirsi l'un l'altra. Interessante la contrapposizione di un unico attore uomo ad interpretare i tre ruoli maschili, quello del gestore della lavanderia, del fidanzato di una e del marito di un'altra delle figure femminili, quasi ad inquadrare i due opposti universi, quello della complessità femminile rispetto alla talvolta imbarazzante semplicità di quello maschile. A completare il gruppo dei personaggi, due ragazzi, Kelvin, il figlio della donna messicana e Sana, la figlia della libanese che a differenza delle loro madri, abbattono molto più facilmente quella diffidenza tra etnie e si guardano negli occhi senza pregiudizi. Il simbolico gesto di Sana di togliersi il burka dopo l'incontro con Kelvin, non è altro che il segno della liberazione da culture oppressive e l'abbraccio di una più consapevole libertà.

BWW Review: LAVANDERIA CALZINO PERSO / THE LOST SOCK LAUNDRY al TEATRO DI VILLA TORLONIA

Romina Bufano interpreta Irene,la donna di origini greche, Laura Monaco è Dina, la donna libanese e Brunella Platania veste i panni di Micaela, la donna messicana. Le tre brave attrici hanno messo tutte e tre una grande passionalità nella lettura del testo. Apprezzabili e necessari i piccoli accenni a inflessioni dialettali nella recitazione di Laura Monaco e soprattutto in quella di Brunella Platania che non si è lasciata scappare la possibilità di incarnare la passionalità messicana con svariati "Madre de Dios" e altre colorate espressioni spagnoleggianti. Dario Costa interpreta i tre personaggi maschili differenziando le varie scene con dei semplici cambi di magliette, giacche e felpe accompagnati da leggere inflessioni vocali per distinguere se è Jorge, il marito di Micaela, oppure Eric il fidanzato di Irene o Aram, il proprietario della lavanderia. Yasmine Ashrafi interpreta Sana, e Leonardo Lutrario è Kelvin, i due giovani di seconda generazione americana che rappresentano un'ottimistica speranza per un definitivo superamento delle differenze razziali.

BWW Review: LAVANDERIA CALZINO PERSO / THE LOST SOCK LAUNDRY al TEATRO DI VILLA TORLONIA

La scelta di assegnare questo premio ad un opera che tratta di immigrazione in questo periodo storico in cui siamo bombardati da fake news e istigazione all'odio da parte di politici irresponsabili, potrebbe sembrare una semplice opportunità di cavalcare un'onda di buonismo, forse criticabile ma al tempo stesso molto necessario. Questo testo che si incentra su piccole realtà quotidiane è molto più profondo di quanto non voglia sembrare. Il messaggio ben espresso da Ivan Faute e che probabilmente è quello che gli ha fatto meritare questo premio, non è solamente nella sua capacità di esprimersi in un linguaggio diretto e essenziale ma nell'evidenziare che se veramente vogliamo cambiare questo mondo, l'unico mezzo è la conoscenza diretta, l'abbattimento giornaliero dei pregiudizi dai livelli più umili senza lasciarsi influenzare dal sentito dire o dal giudizio degli altri.

Claumor Theater's Clay & Water Playwrights Retreat

e

BroadwayBound Incubator Reading Series

Presentano

The Lost Sock Laundry / Lavanderia Calzino Perso

Scritto da Ivan Faute

Traduzione di Pietro Bontempo

Regia di Mauro Santopietro

Cast

Dario Costa - Jorge/Eric/Aram

Laura Monaco - Irene

Brunella Platania - Micaela

Romina Bufano - Dina

Yasmine Ashrafi - Sana

Leonardo Lutrario - Kelvin

I PROSSIMI APPUNTAMENTI DELL'ONSTAGE! FESTIVAL

16novembre ore 21:00 Incontro: DIETRO LE QUINTE: L'AUTORE COME TUTOR

BATTEZZATI FINO AL MIDOLLO Florian Espace Pescara

17 novembre ore 21:00 CHICAGO E LE PRATERIE Florian Espace Pescara

18 novembre ore 21:00 THE BABY MONITOR LucidoFestival- Cagliari

20 novembre ore 21:00 OS 2019 - DIRTY PAKI LINGERIE LucidoFestival- Cagliari

21 novembre ore 21:30 OS-2019- HEDY! THE LIFE & INVENTIONS OF HEDY LAMARR LucidoFestival- Cagliari

Prenotazioni e prevendita:

PESCARA - Florian Espace Via Valle Roveto, 39, 65124 Pescara www.florianteatro.com
CAGLIARI - LucidoFestival, Aeroporto Cagliari-Elmas, www.lucidofestival.com


Related Articles View More Italy Stories

Featured on Stage Door

Shoutouts, Classes & More

From This Author ETTORE FARRATTINI