BWW Review: BALLIAMO SUL MONDO, il musical jukebox de 'Il Liga' al Teatro Nazionale

Article Pixel

Mamma mia, We will rock you, Across the universe, American idiot...sono numerosi i musical appartenenti al genere jukebox (spettacoli con colonne sonore tratte da celebri gruppi pop) con un successo il più delle volte assicurato. Live on Stage e Chiara Noschese tentano un esperimento tutto italiano nel creare BALLANDO SUL MONDO, musical con i testi e le canzoni della rockstar nostrana Luciano Ligabue.

13 attori in scena, 20 canzoni, uno spettacolo che si vende in 2 atti ma che per comodità di analisi sarebbe meglio suddividere in 3 fasi: I atto e II atto (in cui si sviluppa la trama) e medley finale.


I ATTO

L'alba del secondo millennio, raccontata da un gruppo di giovani di provincia. Capodanno 1990: una comitiva di amici si riunisce, come ogni giorno, al Bar Mario per festeggiare l'arrivo del primo anno da maggiorenni. Progetti, speranze, amori, passioni ma anche incertezze, paure e vecchi rancori, s'incrociano sullo sfondo della grande festa.
La promessa di ritrovarsi 10 anni dopo nello stesso giorno è l'unico modo per rendere meno tragica e dolorosa la consapevolezza che niente dopo quella notte resterà uguale. È il momento di diventare adulti...

II ATTO
Il decennio che segue cambierà la vita di ognuno, riservando a ciascuno di loro percorsi e realtà inaspettate. Malgrado tutto, la promessa viene mantenuta.
Capodanno 2000: sarà difficile per il gruppo rimettere insieme i pezzi, eppure, ritrovarsi e ricostruire insieme, diventa inaspettatamente l'unica salvezza per tutti... "Perché dopotutto, nella vita, non è obbligatorio essere eroi."


Come in ogni musical jukebox la difficoltà del costruire una trama riuscendo a inserire contestualmente dei testi canori già scritti e largamente conosciuti è palese. Balliamo sul mondo non fa eccezione tuttavia ne risulta uno spettacolo fluido e senza troppe forzature. La trama è semplice e quasi priva di colpi di scena (ne è presente uno MOLTO consistente e al limite del black humour nel secondo atto che per ovvi motivi non rivelerò) ma con 2 ore di spettacolo di cui quasi la metà musicale e ben 13 ruoli ho apprezzato la scelta di non buttare troppa carne sul fuoco. La sensazione per lo spettatore è come ritrovarsi imbucato ad una festa di Capodanno di estranei (a chi non è mai capitato almeno una volta?): origli ogni discorso e studi ogni persona presente ma senza darne troppo peso o importanza, aspettando solo il brano successivo per arrivare a fine serata. Sì perché in Balliamo sul mondo diventa improbabile provare una vera empatia per i personaggi, i quali non vengono sviluppati abbastanza (o almeno non tutti), per cui doppi complimenti agli attori che nonostante il poco spazio riescono a dare spessore ai propri alterego.

BWW Review: BALLIAMO SUL MONDO, il musical jukebox de 'Il Liga' al Teatro Nazionale

Ma in fondo va bene così, perché la vera anima dei musical jukebox è per definizione la parte musicale: i 20 brani di Ligabue, tra cui non potevano mancare successi come Certe notti, Tra palco e realtà, Piccola stella senza cielo, Urlando contro il cielo e ovviamente Balliamo sul mondo, mantengono negli arrangiamenti di Luciano Luisi la loro anima rock italica e vengono eseguiti magistralmente dai giovani artisti. Cantare sulla propria poltrona è inevitabile e ancor di più durante il medley finale, talmente carico da far alzare d'obbligo tutti i presenti e da trasformare il teatro in un vero e proprio concerto, quasi a far dimenticare (Ahimè a dimostrazione della debolezza della trama) delle 2 ore di storia appena trascorse.

Il tutto ambientato nell'iconico bar Mario, una scenografia fissa poco complessa e abbastanza spoglia ma affatto sgradevole, oserei dire quasi rustica. Di pari passo il disegno luci di Francesco Vignati che nei due atti recitati si avvicina a un'impronta più realista che teatrale, regalando pochi momenti d'impatto, per poi cambiare drasticamente rotta e usare tutto l'armamentario disponibile durante il concerto finale, offrendo al pubblico eccitanti effetti visivi.


A chi consiglio questo spettacolo? Decisamente obbligatorio per i fan "del Liga", ma non solo. Invito tutti gli appassionati di musical o teatro ad avvicinarsi a questo jukebox in primis per la bravura degli artisti in scena, che al di là della tecnica (ineccepibile sul canto) non si risparmiano mai dall'inizio alla fine dello spettacolo. Forse il gruppo più artisticamente omogeneo e affiatato a cui abbia assistito in questi ultimi anni. Chapeau.

BWW Review: BALLIAMO SUL MONDO, il musical jukebox de 'Il Liga' al Teatro Nazionale

PRODUZIONE: LIVE ON STAGE

TESTO ORIGINALE E REGIA: CHIARA NOSCHESE

CONTRIBUTI AL TESTO: LUCIANO LIGABUE

PRODUZIONE E ARRANGIANGIAMENTI MUSICALI: LUCIANO LUISI

CONSULENZA MUSICALE: GIACOMO LAURI VOLPI

ASSISTENTE ALLA REGIA: ELEONORA LOMBARDO

SET DESIGNER: GABRIELE MORESCHI

SOUND DESIGNER: ARMANDO VERTULLO

LIGHTING DESIGNER: FRANCESCO VIGNATI

CAST

BOB MESSINI - MARIO

Beatrice Baldaccini - STELLA

MARIO ACAMPA - FAUSTO

MARIANNA DALLE NOGARE - NICOLETTA

BRIAN BOCCUNI - ANTONIO

ILARIA DE ROSA - CARMEN

MICHELE DE PAOLA - MATTEO

MARIACARMEN IAFIGLIOLA - VALENTINA

LUIGI FIORENTI - MICHELE

BRUNELLA PLATANIA - BRUNA

YURI PASCALE LANGER - NICCOLÒ

MIRIAM SOMMA - MYRIAM

MATTEO SALA - GIANNI



Related Articles View More Italy Stories   Shows

From This Author Andrea Domanico