Skip to main content Skip to footer site map

BWW Review: JESUS CHRIST SUPERSTAR al Teatro Sistina

UNA SERATA CARICA DI EMOZIONE PER IL MUSICAL PIÙ FAMOSO AL MONDO. IN SCENA FINO AL 17 APRILE A ROMA E IN TOUR IN ITALIA FINO AL 1° GIUNGO

BWW Review: JESUS CHRIST SUPERSTAR al Teatro Sistina

Non si può aggiungere nulla sul valore storico, artistico e culturale di Jesus Christ Superstar, il musical di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice che nel 1970 rivoluzionò non solo il modo di fare musical, ma anche il modo di viverlo. Che si sia credenti o non credenti, non si può rimanere impassibili davanti al potere della musica e di brani che fin dalla prima nota risvegliano ricordi indelebili soprattutto per chi ci è cresciuto, lo ha ascoltato e lo ha visto infinite volte. Quelle note e quei versi fanno ormai parte del nostro DNA. Anche se sono passati 52 anni, l'emozione che si prova a così tanti anni di distanza è sempre la stessa. Nella prima di questa sera al Sistina, a quella emozione se ne è aggiunta un'altra ancora più forte che ha travolto la platea in una lunga serie di applausi pieni dei sentimenti più nobili, quella di accostare le vicende del Cristo alla tragedia della guerra in Ucraina, in un messaggio di pace sostenuto dalla forza della musica.

BWW Review: JESUS CHRIST SUPERSTAR al Teatro Sistina

Ted Neeley NEL RUOLO CHE LO HA RESO IMMORTALE

Questa ripresa, sempre con l'attenta regia di Massimo Romeo Piparo, la cui prima rappresentazione risale al 1994, presenta ancora una volta Ted Neeley nel ruolo che l'ha reso immortale: se ovviamente non come il suo personaggio, lo ha quanto meno reso unico nell'intero panorama del musical internazionale. A 78 anni Neeley punta su una interpretazione più intima visto che l'età non gli permette più di raggiungere come un tempo quelle estensioni vocali necessarie per cantare ogni sera le composizioni di Andrew Lloyd Webber. Tuttavia pur di vedere ancora Ted Neeley riprendere questo ruolo, gli si può assolutamente perdonare di non riuscire a raggiungere quelle difficili note, soprattutto nel brano Gethsemane. Forse sarebbe opportuno dare una nuova lettura a quel brano e renderlo molto più intimo, con una rabbia da sfogare con più interiorità e con una passionalità più mistica. In fondo in questa edizione si è rivisitato il ruolo di Erode rendendolo hip hop nell'interpretazione del rapper Frankie Hi-Nrg MC: una innovazione di grande successo. Allo stesso modo si potrebbe studiare un nuovo arrangiamento per e con Ted Neeley.

BWW Review: JESUS CHRIST SUPERSTAR al Teatro Sistina

UN MESSAGGIO DI PACE ANCORA PIÙ UNIVERSALE

Nella sequenza delle 39 frustate, inizialmente, alle spalle degli interpreti, scorrono sul grande schermo le immagini di grandi uomini che nelle loro vite si sono adoperati per la pace nel mondo: Martin Luther King, Malcom X, Nelson Mandela, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e altri. A seguire, una drammatica serie di immagini della guerra tuttora in corso a poca distanza da noi. Quell'ultima trentanovesima frustata si ferma sull'immagine di una bandiera ucraina lacerata: un segnale molto forte.

A cantare il drammatico brano Could We Start Again, il cui testo esprime tutta la voglia di potersi fermare e ricominciare, entrano in scena la mezzo soprano dell'Ucraina Sofia Chaika e la soprano russa Anna Koshnika, ognuna portando sulle spalle la bandiera del proprio paese. Tenendosi per mano, le due artiste hanno ottenuto un lunghissimo applauso pieno di calore durante tutta la loro interpretazione. Applauso poi ripetuto anche nel loro bis durante i saluti finali.

BWW Review: JESUS CHRIST SUPERSTAR al Teatro Sistina

Nella scena della crocifissione, il drammatico telo rosso ai piedi della croce, steso a simboleggiare il sangue del Cristo versato per la salvezza degli uomini, questo viene fatto scivolare via lasciando al suo posto una enorme bandiera ucraina. Questo particolare effetto scenografico si può interpretare da un punto punto di vista religioso del cristianesimo più stretto ma anche da quello del potere universale della musica che unisce aldilà delle parole e aldilà delle frontiere. Il messaggio di pace e di amore è più che evidente e più che mai necessario. Il pubblico in sala lo ha recepito in pieno. La speranza è che questo messaggio raggiunga i cuori di chi continua a infierire e a spargere dolore e sangue.

Di notevole sostegno alla serata è l'ottima orchestra che ha suonato sulla scena, dal vivo con la direzione del Maestro Emanuele Friello.

BWW Review: JESUS CHRIST SUPERSTAR al Teatro Sistina

Dopo le dieci rappresentazioni al Teatro Sistina, Jesus Christ Superstar sarà in tour in Italia nei seguenti teatri:

Dal 22 al 24 aprile - Teatro Verdi, Firenze

Dal 30 aprile al 1 maggio - Teatro Team, Bari

6 maggio - Pala Bassano 2, Bassano del Grappa

Dall'11 al 14 maggio - Politeama Genovese, Genova

Dal 17 al 19 maggio - Teatro Colosseo, Torino

Dal 27 al 29 maggio - Teatro Municipale Valli, Reggio Emilia

Dal 31 maggio al 1 giugno - Teatro EuropAuditorium, Bologna

Massimo Romeo Piparo

Presenta

JESUS CHRIST SUPERSTAR

Di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice

Regia di Massimo Romeo Piparo

Direzione musicale EMANUELE FRIELLO

CAST

Ted Neeley

Feysal Bocciani

Frankie HI NRG

Sofia Chaika

Anna Koshnika

TEATRO SISTINA

Via Sistina 129, 00187 Roma

https://www.ilsistina.it/

FB: Teatro Sistina - Twitter: @TeatroSistina - IG: teatrosistina

https://www.peeparrow.com/

FB: PeepArrow Massimo Romeo Piparo - Twitter: PeepArrow - IG: peeparrow_entertainment

BOTTEGHINO

06 4200711

dal lunedì alla domenica dalle ore 10.00 alle 19.00

biglietteria@ilsistina.it

ACQUISTA ONLINE

https://ilsistina.18tickets.it/

Prezzi Biglietti

Poltronissima €46,00

Poltrona €42,00

I Galleria €38,50

II Galleria €32,00

III Galleria €24,00

Orario Spettacoli

Dal giovedì al sabato ore 20,30

Domenica ore 16,00

Ufficio Stampa e Comunicazione

Federica Fresa

+39 335 5481631

stampa@ilsistina.it

federicafresacomunicazione@gmail.com



Related Articles View More Italy Stories


From This Author - ETTORE FARRATTINI