Advertisement

BWW Review: WE WILL ROCK YOU al Teatro Brancaccio

Article Pixel

BWW Review: WE WILL ROCK YOU  al Teatro Brancaccio

WE WILL ROCK YOU il musical con le celebri canzoni dei Queen torna a Roma al Teatro Brancaccio con un nuovo allestimento. Pur rimanendo la stessa produzione, la regia in questa stagione è affidata a Michaela Berlini. Altri cambiamenti riguardano le scenografie, nuove coreografie, nuovi arrivi nel cast e un adattamento del libretto per "italianizzare" leggermente la storia.

Non c'è alcun dubbio che l'aspetto più trascinante della serata è definito dalle intramontabili composizioni dei mitici Queen: risuonano così familiari che spesso il pubblico le riprende in coro con gli interpreti.

Il punto debole di questo musical lo troviamo nel libretto di Ben Elton che a tratti rasenta la banalità: anche con il suo intenso messaggio di speranza per un futuro migliore, consegnato nelle mani delle nuove generazioni, ci si chiede se non si poteva fare un po' meglio. Di fronte alla indiscutibile potenza dei Queen non era forse necessario sforzarsi molto ma alcuni personaggi sono troppo stereotipati e odorano di un déjà vu che non li rende interessanti se non nel momento in cui aprono la bocca per cantare le immortali canzoni. La presenza in scena della band dal vivo, composta da bravissimi musicisti dà comunque un indiscutibile sostegno agli interpreti.

La regista Michaela Berlini è riuscita in molte occasioni a colmare le lacune lasciate dai suddetti cliché con una direzione scattante e dei cambi di scena semplici ed efficaci, affidando ad un ottimo cast la possibilità di aggiungere spessore ai singoli personaggi.

Confermati in molti ruoli gli interpreti della scorsa stagione: Valentina Ferrari, anche vocal coach, si cala nuovamente con grande perfidia nel personaggio di Killer Queen, cosi come Paolo Barillari nel ruolo di Khashoggi. Massimo Colonna riprende il ruolo del bibliotecario Pop. Britt e Oz hanno ancora le voci di Claudio Zanelli e Loredana Fadda.

I cambiamenti di cast per questa stagione li troviamo dapprima nell'ensemble con 6 nuovi attori su 8: oltre alle coreografie di accompagnamento, questi "tuttofare" si cimentano nei diversi ruoli secondari con una notevole versatilità e si presentano in scena con continui e ripetuti cambi di costume per interpretare a stretta rotazione il gruppo dei ribelli bohemians, le ragazze GAGA e poi le guardie della temuta corporation o i suoi diabolici scienziati.

La grande e fondamentale novità di questo cast consiste nell'arrivo di Martha Rossi e Luca Marconi nei ruoli dei due giovani Scaromouche e Figaro: sono loro che guideranno la rivolta fino al gran finale che vedrà trionfare la nascita del loro amore e la rinascita del represso e fino a quel momento vietato Rock'n'Roll.

Se tutti gli interpreti sono dotati di ottime e potenti voci e tutti hanno una buona pronuncia in inglese, chi si è elevato un alto gradino sopra tutti gli altri è stato Luca Marconi. In quei numerosi acuti che siamo abituati a sentire dalla voce del grande Freddy Mercury, la sopraffina limpidità della voce di Marconi ha dato più volte la sensazione che gli altri interpreti, pur non togliendo nulla alla loro bravura, avessero come un filtro nei loro microfoni che ne arrotondasse gli acuti mentre i suoi rimanevano perfettamente puliti. Sappiamo che non c'era nessun filtro e questo ci permette di affermare che oltre a possedere una notevole presenza scenica, Luca Marconi ha dimostrato di avere quella rara e perfetta intonazione con cui riesce a calibrare ogni singola nota senza la minima sbavatura.

We Will Rock You, come Mamma Mia!, American Idiot e tanti altri fa parte della categoria dei cosiddetti Musical Jukebox, spesso considerati meno importanti di quelli con libretto e musiche originali ma che spesso attirano quella larga fetta di pubblico che vuole ascoltare dal vivo brani famosi e tanto amati: non è un caso che questo musical viene continuamente rappresentato in tutta Europa da quasi 18 anni e speriamo per molti ancora.

Barley Arts srl

Presenta

WE WILL ROCK YOU

Musiche e testi dei QUEEN

Libretto di Ben Elton

Produzione Claudio Trotta

Produttore esecutivo Cristina Trotta

Regia Michaela Berlini

Coreografie Gail Richardson

Scenografie Colin Mayes

Luci Francesco Vignati

Sound designer Luca Colombo

Costumi Nunzia Aceto

Trucco Maurizio Roveroni

Direzione artistica e vocal coach Valentina Ferrari

Direzione musicale Riccardo Di Paola

La Band:

Riccardo Di Paola (I° tastiera), Antonio Torella (II° tastiera), Roberta Raschella (Chitarra), Federica Pellegrini (Chitarra), Alessandro Cassani (Basso), Marco Parenti (Batteria)

Il cast:

Valentina Ferrari- Killer Queen

Paolo Barillari- Khashoggi

Luca Marconi- Galileo

Martha Rossi- Scaramouche

Massimiliano Colonna- Pop

Loredana Fadda- Oz

Claudio Zanelli- Britt

Ensemble:

Paolo Ciferri, Alessandra Gregori, Anna Foria, Beatrice Berdini, Martina Pezzoli,

Marco Stella, Gianluca Pilla, Giovanni Abbracciavento



Related Articles View More Italy Stories   Shows

From This Author ETTORE FARRATTINI

Advertisement